Advertisement

Le strade da percorrere per trattare la cellulite sono molteplici, La pelle a buccia d’arancia va disinfiammata e, contro la cellulite, la pressoterapia si è rivelata un valido trattamento.

La cellulite è una vera a propria patologia caratterizzata da fibromi, noduli ed edemi. La pelle a buccia d’arancia ha differenti stadi e non sempre è associata a sovrappeso mentre è sempre legata a una certa insufficienza circolatoria-venosa e al ristagno dei liquidi all’interno delle cellule. Le zone più colpite di solito sono gli arti inferiori e i glutei, ma negli individui con corporatura a mela, la cellulite colpisce anche addome e parte alta delle braccia.

Cellulite, pressoterapia quando?

Come combatterla? È necessario tentare prima le vie tradizionali: dieta personalizzata, attività fisica, gel e creme drenanti, massaggi. Poi, in assenza di risultati, si può ricorrere efficacemente anche ad altre metolodogie anticellulite, la pressoterapia è una delle più gettonate. La pressoterapia è un trattamento di compressione, che ripristina la funzionalità circolatoria-venosa e linfatica. Il risultato, visibile in poche sedute, è la riduzione di gonfiore ed edemi soprattutto se localizzati su addome e gambe.

Quando si consiglia la pressoterapia:

  • Cattiva circolazione
  • Insufficienza venosa
  • Gambe pesanti
  • Rottura di capillari
  • Mancanza di tono
  • Edema linfatico
  • Vene varicose

La pressoterapia è invece sconsigliata in caso di: trombosi venosa, infezioni, insufficienza cardiaca, flebiti, dermatiti.