Advertisement

I punti neri sono imperfezioni fastidiose che possono dar luogo a comedoni purulenti. Ecco come agire tempestivamente.

I punti neri sono comedoni aperti che derivano dall’apertura dei punti bianchi. Costituiti da sebo, cheratina e batteri accumulatisi all’ interno dei follicoli piliferi.

Cosa fare in caso di punti neri?

  • Pulire perfettamente la pelle (con gel specifici e antisettici per la pelle grassa e acneica)
  • Non schiacciarli con le unghie (questa operazione, molto comune, può portare a sovrainfezioni batteriche e cicatrici)
  • Effettuare una pulizia del viso periodica in istituto
  • Purificare la pelle con speciali sieri e stick antibatterici
  • Non occludere i pori con cosmetici e make up oleosi, scegliere esclusivamente prodotti oil free
  • Usare gli appositi cerotti per eliminare i punti neri dalle zone critiche (mento, naso)
  • Effettuare toccature con tea tree oil (antibatterico)
  • Ricorrere a un peeling periodico (che elimini le cellule superficiali e le impurità che possono occludere i pori)

Se i punti neri e i comedoni sono numerosi però è necessaria una visita dermatologica e probabilmente la prescrizione di farmaci retinoici, in grado di dissolvere e prevenire la formazione del tappo cheratinoso.