Advertisement

Colorato e coraggioso, audace e propositivo. Vediamo qualche idea per un perfetto trucco primaverile.

C’è un trucco per ogni stagione? La risposta non è semplicemente sì. La risposta è… non c’è nulla di più stagionale del make-up! E non c’è niente di più esplosivamente colorato della primavera. Per cui, non rimane che vedere quali dovrebbero essere le caratteristiche di uno spring make up ideale.

Lo sguardo

L’ambizione di possedere uno sguardo fresco non può prescindere da sfumature appariscenti: lasciate perdere le tinte naked, perfette per un contesto estivo, e fatevi sedurre da un trucco primaverile per davvero, che non lesina in fatto di colore. Per il trucco primaverile dei vostri occhi, potreste provare il turchese e il verde menta, se cercate un effetto “ghiaccio bollente”, oppure per un magnetismo più solare il limone e l’arancio. Per un effetto “Spring” evitate i grafismi molto marcati, per dare al tutto un tocco sfumato, al limite dell’imperfetto. Se volete spingervi oltre, mettete un po’ di coraggio e provate l’argento, da abbinare a colori caldi come il verde scuro o il marrone. L’accostamento delle tinte fredde con quelle calde offre antitesi indimenticabili e un perfetto trucco primaverile, perché proprio la primavera è la stagione in cui le temperature basse schizzano verso l’alto in modo repentino, come avviene con il passaggio da una colore gelido ad una tinta rovente. Meno sfumature per chi possiede una pelle molto chiara.

La bocca

Un trucco primaverile che si rispetti dovrà ricorrere al rosa, molto più che al classicissimo rosso, perfetto per riscaldare l’inverno o per allinearsi al calore estivo. Se non amate stupire e volete percorrere sentieri già battuti, potreste rimanere entro i confini di tinte molto comuni come il pesca o il salmone: saranno colori sfruttatissimi, ma con queste tonalità non si sbaglia mai, specie nelle tiepidi giornate di primavera. Volendo un hard look, sempre basato sul pink, bisognerebbe andare sul fucsia o ciclamino, senza avere paura di esagerare con il lipstick, perché il rosa ha questa bella caratteristica… è molto “ragazza per bene” quando è appena accennato, ma sa essere parecchio osé quando spicca sulle labbra in modo appariscente. Più oltraggioso di qualsiasi varietà del ben più celebrato rosso. Da rispolverare per look soft e hard.